Ciao, sono bollino!
12 Aprile 2016

Niente ascensore, faccio le scale

scale cervello

L’attività fisica, anche la più semplice, aiuta a meglio.
Muoversi fa bene, e a tutte le età. Basta tuttavia farlo in modo corretto, con le scarpe giuste, il giusto abbigliamento e un adeguato riscaldamento che ci aiutano anche a diminuire il rischio di piccoli incidenti – una storta, una caduta, etc. – che, se capitano, impongono di fermarci e necessitano l’impiego di farmaci di automedicazione per limitare l’, calmare il dolore, trattare gli eventuali ematomi e ferite. Quindi via libera al movimento ricordando che si può fare attività fisica anche durante le normali incombenze di tutti i giorni, con benefici non solo per il fisico ma anche per il . Ad esempio, fare le scale invece che prendere l’ascensore può essere un toccasana! A dirlo è una apparsa su Neurobiology of Aging e condotta all’ di Montreal. Lo studio, che ha esaminato il volume della materia grigia di una popolazione di persone sane di età compresa tra i 19 e i 79 anni, dimostra che l’età del cervello si riduce di 0,95 anni per ogni anno di istruzione, e di 0,58 anni per ogni piano di scale al giorno.