Ciao, sono bollino!

Che pancia gonfia dopo il gelato!

Tempo di lettura: 4 minuti

Il rappresenta un alimento irrinunciabile, specialmente durante l’estate: una valida merenda per il pomeriggio, un alimento rinfrescante per il dopocena. Ma chi fa particolare fatica a digerire deve fare attenzione, soprattutto perché alimenti troppo freddi possono alterare i processi digestivi, causando a volte dispepsia, meteorismo, crampi addominali. Tutti questi disturbi possono essere adeguatamente trattati con i , che certamente aiutano tra le altre cose a eliminare i gas intestinali, derivanti dalla cattiva digestione o a rilassare gli spasmi intestinali.

I sintomi più comuni, tuttavia, legati a forme parziali e non particolarmente gravi di intolleranza al lattosio, sono meteorismo e una sgradevole sensazione di gonfiore all’addome, che a volte può determinare anche un dolore diffuso seppur non intenso. Essere intolleranti al lattosio significa non riuscire a digerire del tutto o in parte il lattosio, uno zucchero naturale che si trova nel latte e nei latticini. La produzione della lattasi, l’enzima che permette di digerire il lattosio, raggiunge il suo apice alla nascita, in preparazione dell’allattamento materno e si riduce dopo lo svezzamento, in funzione dell’ampliamento dell’alimentazione. Nelle forme più intense di intolleranza, è necessario arrivare a una diagnosi corretta, che si ottiene attraverso un particolare esame chiamato , letteralmente “test del respiro”. Il controllo prevede la somministrazione di una soluzione con una dose nota di lattosio e la valutazione su un apparecchio della produzione di idrogeno da parte dei batteri dell’intestino.

Più in generale, se avete problemi digestivi, ricordate che in media un gelato è costituito dal 60% di acqua, e la percentuale può addirittura salire di molto quando si preferiscono i gusti alla frutta, con conseguente calo dell’apporto calorico. In questi gelati, infatti, si può ridurre il latte e anche fare a meno della panna, che invece è l’ingrediente tipico delle creme. Non ci sono quindi particolari problemi per chi non vuol rinunciare al fresco piacere di questo alimento; un solo avvertimento va dato alle persone in sovrappeso: scegliete gusti alla frutta, così da soddisfare il palato senza però gravare sui chili di troppo.

News correlate

Stress ai tempi del Covid-19: per 1 italiano su 3 la salute è la principale fonte di preoccupazione
Stress
La pandemia da Covid-19 ha trasformato abitudini e stili di vita e questo ha portato a un aumento dei livelli ...
Contro l’acne attenzione agli zuccheri!
News
La saggezza popolare ci ha sempre consigliato di evitare una dieta ricca di grassi per mantenere la nostra pel...
Fido scopre i batteri più cattivi
La salute vien sapendo
Si sa. La resistenza agli antibiotici da parte dei batteri sta diventando uno dei principali problemi di salut...