Ciao, sono bollino!
27 Giugno 2017

Pesce crudo, attenzione all’Anisakis

Tempo di lettura: 3 minuti
Pesce crudo attenzione all Anisakis
, , . E ancora a .
A prima vista questi disturbi fanno pensare ad un’intossicazione da cibo, ma se compaiono dopo aver mangiato del crudo potrebbero essere anche legati all’azione dell’Anisakis, un piccolo parassita che si può trovare nelle carni dell’animale marino. In genere i problemi si manifestano entro poche ore dall’assunzione dell’alimento incriminato  ma, a volte, l’incubazione può essere più lunga, anche oltre la settimana.
Per combattere i sintomi, se lievi, possono essere di grande aiuto i farmaci di automedicazione, che permettono di lenire i fastidi in attesa che l’infezione faccia il suo corso. Ma ciò che conta è soprattutto la prevenzione, che deve passare attraverso una scelta attenta dei pesci da consumare. Sia chiaro: il pesce rappresenta un alimento Pesci molluschi Co attenzione ai contatti ravvicinatiimportante perché ricco di grassi essenziali e altre sostanze utili per la salute.
Tuttavia, occorre fare un pizzico di attenzione.  Per limitare i rischi di incontrare il fastidioso parassita occorrerebbe evitare l’assunzione di pesci o cefalopodi crudi, o poco cotti, oppure non eviscerati immediatamente, subito dopo la pesca, per evitare la migrazione delle larve nel muscolo. 
Le larve di Anisakis vengono uccise da una temperatura superiore a 60 gradi per almeno un minuto. Per il pesce che viene consumato crudo è necessario il congelamento a -15 gradi  per non meno di 96 ore oppure a -20 gradi per 24 ore. Ovviamente i diversi tipi di cottura permettono di eliminare con certezza i rischi.

News correlate

Quali semi ci nutrono come il pesce?
6/07/2016
News
I semi di Chia vengono da una pianta coltivata in Messico e in Bolivia e le sue proprietà sarebbero già note...
Meglio gattonare, lo consiglia il robot!
16/03/2018
Farmaci di automedicazioneNews
Chi è appassionato di serie TV in cui il mondo viene dominato dalle nuove tecnologie e nelle quali non è rar...
Chi comanda tra stomaco e cervello?
23/11/2017
News
UNA RELAZIONE CHE CONDIZIONA IL NOSTRO BENESSERE Quasi 9 italiani su 10 hanno sofferto almeno una volta di dis...