Ciao, sono bollino!

Attenti al jogging nel vento

Tempo di lettura: < 1 minuto
correreallergia

“Blowin’ in the Wind” è una famosa canzone di Bob Dylan. E correre nel vento, con le folate che sferzano il viso, può essere piacevole ma ci vuole attenzione. La raccomandazione vale soprattutto per chi soffre di allergie e, per mantenersi in forma, sceglie le ore centrali della giornata, quelle in cui si concentra la massima quantità di . Il vento li può portare lontano, favorendo l’insorgenza di starnuti, occhi arrossati, naso chiuso e di tutti i fastidi della rinite allergica.

News correlate

Punture d’insetto: quando possono essere pericolose?
Farmaci di automedicazioneNews
Le gite fuori porta sono una costante di questo periodo. La natura si risveglia, i prati si riempiono di fiori...
Per ricordare meglio serve anche respirare bene
News
Avere il naso chiuso a causa di raffreddori o allergie non è certo piacevole. Sembrerebbe, tuttavia, che la c...
Il naso chiuso fa perdere l’amore?
Farmaci di automedicazioneNews
Naso che cola, starnuti ripetuti, prurito. Chi pensa al raffreddore e alle diverse forme di rinite – raffred...