Ciao, sono bollino!

Intestino in salute per una psiche migliore

Tempo di lettura: < 1 minuto

Quando si hanno ritmi intestinali regolari tutto il ne beneficia: una vera e propria legge per i nostri nonni, che attribuivano proprio alla regolarità intestinale una serie di effetti positivi, anche per il sistema nervoso. Le regole per mantenersi in forma sotto questo aspetto sono semplici: consumare cibi che contengano fibre, bere molta acqua e fare una regolare attività fisica. Così facendo, magari con l’aiuto dei farmaci di automedicazione quando i ritmi subiscono alterazioni, si può davvero aspirare a ottenere quella regolarità che alla fine si traduce anche in benessere psicologico.

Non ci credete? A dimostrazione di quanto detto, è stata condotta recentemente una ricerca in Irlanda secondo la quale esistono aree cerebrali deputate al controllo delle emozioni che, in qualche modo, sono influenzate dal intestinale (l’insieme di batteri, virus e che convivono nel nostro apparato digerente). Questi ospiti così utili per il nostro benessere psico-fisico, potrebbero influenzare regioni del sistema nervoso coinvolte nell’insorgenza di ansia e depressione. Così, ancora una volta, le nostre nonne avevano ragione: se riusciamo a mantenere regolari i ritmi dell’intestino, staremo bene nel corpo e nella mente!