fbpx
Ciao, sono bollino!

Ottobre gelato, ogni insetto è debellato

Ottobre gelato, ogni insetto è debellato
Tempo di lettura: minuto

Il che avanza, pur se le temperature sono ancora gradevoli, comporta anche qualche effetto positivo. Ad esempio, non sentiamo quasi più parlare di zanzare, e vespe e simili sono più difficili da incontrare nelle gite in campagna. Non per nulla i nostri vecchi dicevano che “ottobre gelato, ogni insetto è debellato”, a segnalare come il calo delle temperature incidesse sulla diffusione degli negli ambienti esterni. E anche per noi, camminando in città, gli incontri con mosche, vespe, , calabroni e simili si fanno più rari.

Ma se andiamo a vedere cosa accade in , ci accorgiamo che scarafaggi e simili si ritrovano tra le quattro mura domestiche, E possono darci fastidio. Non solo perché intaccano i cibi. Pensate che esiste una curiosa forma di allergia, dovuta proprio a diversi tipi di scarafaggi. Si va dalla semplice , in cui il naso comincia a gocciolare e sembra sempre “chiuso”, fino a forme di asma bronchiale, con conseguenti difficoltà respiratorie.  Inoltre, pensate agli : sono quasi tutti più piccoli di mezzo millimetro e scovarli è impossibile. Per questo gli acari, i più noti, quelli della , che per altro aumenta con l'accensione dei riscaldamenti, sono capaci di invadere lentamente una casa senza nemmeno che gli abitanti se ne accorgano. Qualunque materiale organico, come alimenti o desquamata, rappresenta per loro un possibile alimento. Che gli dà forza e li aiuta a moltiplicarsi. A tre al giorno, una femmina arriva a deporne anche 200, con le conseguenze che ci si può aspettare da questa invasione invisibile. Se in casa, oltre agli acari, c'è anche una persona allergica, meglio cominciare a prendere le necessarie contromisure. Per l'esterno, tranquilli. Ci pensa il clima.

Attraverso consigli pratici e informazioni chiare, ci dedichiamo a educare e guidare verso scelte di vita quotidiana consapevoli, promuovendo un semplice e duraturo.

Tags