Ciao, sono bollino!

Esiste anche l’acne del violinista

Tempo di lettura: 3 minuti
Esiste anche acne del violinista
Quando si parla di cause dell’, ovviamente, il pensiero corre al ruolo degli tipici dell’adolescenza e all’azione di specifici . Ed è giusto che sia così. Ma non bisogna dimenticare che esistono forme di acne molto curiose, legate anche alla ripetizione di un trauma in una specifica area della .
Non ci credete? Pensate che anche chi suona regolarmente il violino potrebbe essere a rischio di vedere comparire le tipiche dell’acne che, tuttavia, non compaiono sulla fronte ma nell’area del collo che viene sottoposta alla frizione ripetuta esercitata dallo strumento. Nei violinisti predisposti tenderanno a manifestarsi nell’area del collo , arrossamento e ispessimento cutaneo.
Si tratta di una situazione che, seppure raramente, può riguardare tutte le aree dell’epidermide soggette a frizioni continue  come può capitare con l’utilizzo di fasce per la testa, colletti rigidi, dolcevita, ma anche reggiseni stretti, giarrettiere e gessi che possono essere causa di acne localizzata nella sede di frizione. In alcuni casi, poi, anche l’assunzione di certi farmaci può favorire la comparsa dell’acne: può accadere, ad esempio, con  alcune pillole contraccettive e gli androgeni (ormoni maschili).
In questi casi occorre sempre parlarne con il per l’eventuale sospensione della cura. Infine, ci sono anche forme di acne professionali: l’esposizione continua ad oli minerali e catrami può indurre problemi su  cosce e braccia di meccanici, fresatori e garagisti predisposti se l’epidermide non viene adeguatamente protetta. Sia come sia, l’importante è sapere che il dermatologo può trovare la soluzione più indicata caso per caso e che nelle forme più semplici e passeggere i farmaci di automedicazione possono risultare estremamente utili per contrastare le lesioni e “purificare” la pelle.