Ciao, sono bollino!

Il neonato? Un piccolo Einstein in potenza!

Tempo di lettura: 2 minuti
bebe

Basta stimolare i piccoli cervelli… e poi è solo questione di allenamento! Sembra impossibile, eppure quando ha lanciato il primo vagito il ha già a disposizione i circa 100 miliardi di cellule nervose che compongono il suo . C’è anche chi dice che già pochi mesi dopo i neuroni comincino a ridursi di numero. Tuttavia, manca qualcosa, ovvero l’allenamento. Le che legano le cellule sono ancora insufficienti, e quindi i messaggi da trasmettere viaggiano lentamente. In più la , sostanza grassa che fa da “acceleratore” degli stimoli nervosi, non è ancora del tutto formata. Appena nato, quindi, il piccolo va stimolato con parole, carezze e baci. Sono questi gli strumenti che consentiranno al suo cervello di crescere, non in termini di numero di cellule ma di capacità!

News correlate

Attenti a quei fiori!
Farmaci di automedicazioneNews
Anemone, giacinto, mughetto, tulipano. Tranquilli, non stiamo facendo la pubblicità per una catena che propon...
Memoria in tilt? Fate una corsa!
News
Lo stress, si sa, è nemico della salute. Non ci riferiamo ovviamente alla tensione emotiva che ci aiuta a sos...
Svegli di notte? Combattete lo stress!
Farmaci di automedicazioneNewsStress
Si fa presto a dire insonnia. Ci sono persone che, quando vanno a letto, non riescono a prendere sonno e conta...