Ciao, sono bollino!

Il peperone ti salva le gambe!

di lettura: 3 minuti
Il peperone ti salva le gambe

Sane abitudini e automedicazione responsabile per combattere la e le L’, si sa, è la stagione a maggior rischio per chi soffre di fragilità capillare e varici, gli antiestetici cordoni blu che si manifestano sulle gambe e portano oltre ai problemi estetici anche dolori, gonfiori, arrossamenti e . A rischio sono in tanti: il fastidio è comune soprattutto nelle donne, ma anche gli uomini possono soffrirne, specie se lavorano spesso in piedi o se passano ore ed ore al volante. In ogni caso, spesso è presente una predisposizione genetica alla debolezza del tessuto di sostegno dei vasi che gioca un ruolo estremamente importante. Un aiuto in questi casi può venire dai farmaci di automedicazione, disponibili per applicazione locale o per . Ma molto si può fare anche con una sana alimentazione, assicurando al corpo l’ di cui ha bisogno e sfruttando i benefici naturalmente presenti in alcuni cibi. Non ci credete? Provate con il pinzimonio di peperoni. Noto soprattutto per essere citato nelle canzoni estive di qualche anno fa, infatti, il peperone può diventare davvero il “proteggi gambe” dell’estate. Soprattutto se crudo, lavato con cura, e fresco. In questo modo non si perde la grande quantità di vitamina C che contiene. Ma il grande vantaggio del peperone sta nella capacità naturale di rinforzare la parete delle vene che tende a cedere, disegnando sottili ed inestetiche curvature lungo i polpacci. Come se non bastassero questi pregi il peperone contiene solamente ventitré ogni cento grammi per cui un’abbuffata in pinzimonio non sfiora nemmeno il bilancio energetico della giornata. Assicura molti liquidi – più del 90 per cento del vegetale è fatto di acqua – e quindi non appesantisce troppo la dieta di chi vuole perdere i chili di troppo.