Ciao, sono bollino!

Oddio, mi scrivo sulla pelle!

Tempo di lettura: 3 minuti
Oddio mi scrivo sulla pelle

Si chiama dermografismo ed è il segno di una forma di orticaria.
Il dermografismo, o orticaria dermatografica, è una condizione in cui la pressione sulla crea piaghe che riproducono il modo in cui si tocca la . Di conseguenza, essa appare come se qualcuno vi avesse scritto sopra. Dermografismo, infatti, significa letteralmente “scrivere sulla ” ed è una condizione che interessa circa quattro persone su cento, nel corso della vita. Non si tratta di un gioco curioso, quanto piuttosto di una strana forma di orticaria che si caratterizza proprio per la presenza del dermografismo, ovvero per tracce somiglianti a vere e proprie righe di testo, che rimangono sulla cute dopo che ci si è grattati. Ricordato che i farmaci di automedicazione possono aiutare ad alleviare il prurito e che quando il fenomeno si mantiene nel tempo o si manifesta ripetutamente occorre parlarne con il medico, è importante comprendere l’origine del problema. Di certo esiste una familiarità e una correlazione con gli stress psicofisici, ma le cause che inducono la dermatografia e altre orticarie fisiche restano ancora per lo più ignote. I più colpiti sono i giovani e i sintomi spesso tendono a risolversi nel tempo. Capire quale sia l’agente responsabile dell’orticaria fisica non è sempre semplice, ma spesso il medico può arrivare a comprendere il motivo primo del fenomeno. Senza dimenticare che anche il freddo può giocare un ruolo importante, favorendo la comparsa dei sintomi.

News correlate

Allergie: una mini-guida per comprenderne i segnali
News
Ci siamo: i pollini iniziano a circolare pericolosamente nell’aria e iniziano i fastidi legati all’allergi...
Attenti a quei fiori!
Farmaci di automedicazioneNews
Anemone, giacinto, mughetto, tulipano. Tranquilli, non stiamo facendo la pubblicità per una catena che propon...
I mille volti dell’allergia
NewsSpeciali e dossier
Allergia: termine di derivazione greca che significa “reagire in modo diverso”. Oggi in Italia almeno...