Ciao, sono bollino!

Occhio agli occhi, arriva l’eclissi!

Tempo di lettura: 2 minuti
eclissi

Il si copre. Piano piano, fino a celarsi del tutto alla vista. Uno spettacolo unico cui non si può mancare. Ma attenzione alla salute: i raggi solari sono davvero tremendi da sopportare per l’occhio e in particolare per la retina. O meglio per la sua parte centrale, che si chiama macula e ci permette di fissare l’oggetto su cui concentriamo l’attenzione. Non sperate di proteggere la retina dai raggi luminosi con semplici occhiali da sole o con negativi di pellicole fotografiche. Servono proprio a poco, e se fissate il sole per qualche secondo non bastano a metterli al riparo da potenziali danni, che possono essere permanenti. Gli esperti dicono che solo gli occhiali da saldatori o lenti particolari possono evitare i rischi. Quindi attenzione: l’eclissi può essere vissuta anche guardando intorno a noi, senza dover fissare il sole. Altrimenti si rischia. Il consiglio è valido soprattutto per i , che possono essere affascinati da un fenomeno naturale così imponente.