Ciao, sono bollino!

Attenzione alla salute dei denti, soprattutto quando si russa!

Tempo di lettura: 3 minuti

L’ è fondamentale per la dei denti, soprattutto la sera, prima di andare a dormire. Esistono, tuttavia, delle condizioni che possono peggiorare lo stato di salute dei nostri denti, come quando si russa. Può sembrare strano ma, secondo gli esperti dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa (Aic), i soggetti che durante il sonno russano o dormono a aperta hanno più probabilità di riscontrare problemi ai denti, probabilità che aumenta ulteriormente per chi soffre della cosiddetta sindrome delle apnee ostruttive notturne.

La spiegazione è la seguente: l’organismo è strutturato in modo che la avvenga dal naso; quando questo non accade, nell’ambiente del si crea uno squilibrio in termini di acidità, che diminuisce fortemente in caso di apnee notturne. Di conseguenza, il fisiologico pH della bocca cala, rendendo sempre più sfavorevole l’ambiente della bocca per i denti. Questa condizione, infatti, favorisce l’erosione e l’indebolimento dello smalto, primo passo verso lo sviluppo della . Inoltre, respirare a bocca aperta come quando si russa, porta a una secchezza del cavo orale e a un continuo passaggio di aria all’interno della bocca che riduce fortemente l’ delle mucose, facendo evaporare il sottile strato protettivo di saliva che favorisce invece la remineralizzazione dello smalto. Anche la saliva giunge in nostro aiuto, quindi, grazie alla sua azione di contrasto ai , responsabili della produzione di acidi.

Dobbiamo pertanto continuare ad aver cura dei nostri denti, mantenendo una buona e quotidiana orale, ma dobbiamo anche fare attenzione al modo in cui dormiamo, per evitare che la secchezza orale finisca per contribuire all’alterazione dell’acidità della bocca e, parallelamente, ad alterare la flora batterica, portandoci a sviluppare irritazioni, stomatiti, e infiammazioni gengivali.