Ciao, sono bollino!

Così lo stress attacca i capelli

Tempo di lettura: 5 minuti

Con la fine delle vacanze e il ritorno alla normalità, torniamo a dover fare i conti con lo stress di ogni giorno che, se continuativo, può influire in modo significativo sul nostro benessere. Per gli effetti più comuni dello stress, fra cui vi sono certamente l’ansia e l’insonnia, i possono essere di grande aiuto, ma devono essere assunti solo per brevi periodi di tempo e scelti con cura, magari con l’aiuto del farmacista, in base al sintomo predominante.

Fatte queste precisazioni, esiste una parte del nostro corpo su cui lo stress, o un’emozione intensa particolarmente negativa, può avere effetto: i . Se è vero che in questo periodo la mattina può capitare di ritrovare sul cuscino qualche capello, magari a causa dell’inquinamento e del clima che si fa via via più freddo, un ulteriore elemento che può influire sulla loro caduta è proprio lo stress intenso. A dimostrarlo è una ricerca condotta dall’ che ha preso in esame 14 volontari, i quali hanno donato dei propri e peli per un totale di 400 campioni circa. il primo dato che è emerso è che, a fronte di radici dal colore naturale, la parte più esterna della capigliatura in alcuni casi tendeva a ingrigirsi. Gli stessi partecipanti sono poi stati richiamati e sottoposti a questionari mirati per comprendere se nel periodo precedente all’esame avessero affrontato eventi estremamente stressanti, per poi dedicarsi a semplici valutazioni sulla crescita dei . Semplicemente valutando questi due fattori i ricercatori si sono accorti che in casi rari lo stress può essere all’origine dell’ingrigirsi dei .

Il fenomeno per fortuna può risolversi da solo appena si recupera il benessere psicofisico; in ogni caso, ricordatevi che esistono semplici regole per mantenere i capelli in salute, come un apporto regolare di vitamine del gruppo B, di cui sono ricchi il pesce, lo yogurt, i cereali integrali e il lievito. Non solo, anche il calcio contenuto soprattutto nel latte, nei formaggi e nelle verdure a foglie verdi e il magnesio contenuto nei legumi possono aiutare a rafforzare i capelli.

Tuttavia il momento più stressante per i capelli rimane quello dello shampoo: è infatti dimostrato che i lavaggi troppo frequenti e intensi sono, specie in questa stagione, causa di un peggioramento del benessere della cute. In generale, i capelli più grassi, specie se esposti allo smog e alle intemperie, vanno lavati più spesso rispetto a quelli secchi, ma ciò che conta è non esagerare con lo shampoo, ne basta davvero poco per ottenere buoni risultati senza rischiare un’alterazione del benessere della cute e dei capelli.

News correlate

Attenzione alla salute dei denti, soprattutto quando si russa!
News
L’igiene orale è fondamentale per la salute dei denti, soprattutto la sera, prima di andare a dormire. Esis...
Aria poco umida, così nasce il naso secco
News
Vi è mai capitato di svegliarvi la mattina con la sensazione di avere le narici secche? Se la risposta è pos...
I mille benefici della salvia
Rimedi della nonna
Capita anche in estate di avere sintomi di natura infiammatoria: un mal di gola, una parodontite o semplicemen...