Ciao, sono bollino!

Così il freddo attacca le orecchie

Tempo di lettura: 5 minuti

Per il benessere delle bisogna stare attenti anche ai gesti quotidiani, tra questi fate attenzione al phon: se lo si avvicina troppo al padiglione auricolare, mantenendolo a temperature elevate, potreste creare delle condizioni favorevoli alla comparsa di otiti e altri fastidi, a causa dello sbalzo di temperatura tra esterno e interno dell’orecchio. È solo uno dei consigli per difendere le orecchie che, specie in questa stagione, sono particolarmente a rischio: , vento e umidità possono infatti mettere in pericolo il benessere delle orecchie, non solo nei bambini, ma anche negli adulti e negli anziani. Se nei più piccoli è soprattutto il dolore a richiamare l’attenzione, in età adulta si può verificare una leggera debolezza dell’udito oppure possono comparire fastidi passeggeri, come i ronzii. I farmaci di automedicazione possono aiutare nella pulizia e disinfezione dell’orecchio e nel contrastare l’infiammazione che spesso sta alla base del dolore, soprattutto quando a essere interessato è l’orecchio esterno. In altri casi si può manifestare un mal d’orecchio occasionale, che nasce da stati di raffreddamento e si risolve facendo ricorso a farmaci che migliorano la congestione nasale, spesso concomitante al disturbo; può essere utile, quindi, l’impiego di medicinali ad azione decongestionante e mucolitica. Spesso i fastidi all’orecchio e/o all’udito sono invece legati alla formazione di un tappo di cerume, che può essere dissolto con specifici prodotti consigliati dal farmacista o direttamente rimosso dal medico o dallo specialista. Va detto che, in senso generale, il trattamento dell’otalgia va sempre definito in base alla gravità del quadro e la cura deve essere preferibilmente indicata dal medico. Molto importante per prevenire i fastidi alle orecchie e le diverse forme di otalgia possibili è ovviamente la prevenzione; il passaggio dal clima caldo delle abitazioni e degli uffici alle basse temperature dell’esterno, specie se l’umidità è elevata, è sicuramente nocivo. Proteggersi con cuffie o cappellini non è l’unica regola da tenere a mente; ecco alcuni consigli per proteggere le orecchie:

  • Asciugare sempre con cura le orecchie dopo aver fatto la doccia o il bagno
  • Utilizzare in modo corretto e non troppo spesso, in particolare nei bambini, i bastoncini di cotone per pulire l’orecchio
  • Non esagerare con l’uso del telefono cellulare e se possibile impiegate sempre le cuffie per telefonare; se ascoltate la musica, attenzione a non esagerare con il volume
  • Durante l’asciugatura dei capelli, tenere il getto del phon lontano dalle orecchie perché l’aria troppo calda può influire sul benessere dell’orecchio interno
  • Non esagerare con i cibi salati: il sodio presente nel sale può facilitare la ritenzione idrica e quindi far accumulare liquido che provoca gonfiore nella parte più interna dell’orecchio
  • Fare attenzione se assumete terapie farmacologiche: ci sono farmaci che possono risultare nocivi per l’orecchio e per questo vengono detti ototossici. Leggete sempre il foglietto illustrativo!

News correlate

In ufficio, occhio alle vene delle gambe!
News
Fuori fa freddo e le gambe si intirizziscono. Per questo entrare in auto e accendere il riscaldamento, puntand...
Arriva il freddo e la pelle “tira”
Meteo saluteNews
Stiamo entrando in un periodo a rischio per chi soffre di pelle secca. I sintomi? Pelle che tira e un fastidio...
Avete freddo? Non sperate nel vin brulè per riscaldarvi davvero!
News
Quando si è in montagna o comunque il clima è davvero molto rigido il bicchierino di vin brulè o il superal...