Ciao, sono bollino!

Anche in inverno, non dimentichiamo di prenderci cura della circolazione delle nostre gambe

Tempo di lettura: < 1 minuto
articolazioni gambe

Le basse temperature mettono a repentaglio la salute delle gambe. Tutta colpa però dell’eccessivo riscaldamento! Anche d’inverno capita, soprattutto ai soggetti predisposti e casomai, con una vita sedentaria, di ritrovarsi la sera con i polpacci stanchi e le caviglie gonfie. Tuttavia, il quadro circolatorio tende generalmente, proprio in inverno, a migliorare perché il freddo “aiuta” le vene che tendono a gonfiarsi. Ma quando le giornate sono particolarmente rigide e cresce la percezione di a gambe e piedi, che, soprattutto per chi ha problemi di circolazione possono diventare dei “blocchi di ghiaccio”, è proprio allora che bisogna fare attenzione a quanto e per quanto tempo riscaldiamo le nostre gambe. Basta, infatti, rimanere troppo a lungo vicino ad un termosifone o stare in piedi per ore in un ambiente caldo per risvegliare i problemi di circolazione e gonfiore agli arti inferiori. Attenzione, quindi alle fonti dirette ed eccessive di calore e agli sbalzi repentini dal freddo al caldo. Anche di inverno non dimenticate alcune importanti abitudini per aiutare la circolazione delle gambe: fare attività fisica regolare, evitare tacchi vertiginosi e avere un’alimentazione ricca di frutta e che rappresentano un ottimo supporto anche nel fronteggiare meglio i malanni di stagione.