Ciao, sono bollino!

Per controllare il peso, aumenta gli spuntini e alleggerisci la cena!

di lettura: 3 minuti
Spuntino

Dopo le abbuffate in vacanza meglio non esagerare la sera, anche per la salute dello Più spuntini si fanno, specie la mattina, tanto maggiore è la possibilità di perdere peso, ovviamente a parità di . Come dicevano i nostri vecchi, quindi, le calorie della sera rimangono più “pesanti” da eliminare rispetto a quanto si immette nell’organismo la mattina. A confermarlo, come se i tempi del corpo umano seguissero i ritmi del giorno e della notte, è uno studio del Dipartimento di Epidemiologia di Tolosa, che dimostra come se si frazionano i pasti è più facile mantenere il peso sotto controllo. Secondo la ricerca, l’indice di massa corporea tende a scendere con l’aumentare del numero dei pasti anche in caso di una che preveda solo il 5 per cento di calorie in meno rispetto alle necessità del metabolismo dell’individuo. In chi si limita a due soli pasti al giorno e salta la colazione l’indice medio di massa corporea è di 28,1 chilogrammi per metro quadrato di superficie del corpo, valore già oltre la soglia del sovrappeso. Se si passa ai tre pasti canonici l’indice scende a 26,2 e cala drasticamente quando si hanno cinque o più appuntamenti con il cibo a 24,5. Un valore del tutto normale! Come se non bastasse, evitare le abbuffate e frazionare il più possibili i pasti riduce anche il rischio di andare incontro a bruciori, acidità e altri disturbi legati alla digestione lenta, più ricorrente dopo un pasto pesante e abbondante soprattutto di sera. È molto importante ricordare questa regola. Qualora tuttavia sentissimo la mancanza delle e non riuscissimo a resistere alla tentazione di un ultima frittura di nel di una serata estiva, i fastidi della cattiva digestione possono essere affrontati facendo ricordo ai farmaci di automedicazione, che possono alleviare i sintomi.