Ciao, sono bollino!

Proteggere le cellule si può

Tempo di lettura: 3 minuti
Proteggere le cellule si può

Fare il pieno di vitamine e aiuta a difendere le dall’ossidazione.
Ogni giorno, le nostre cellule vengono sottoposte a veri e propri “bombardamenti” di sostanze potenzialmente nocive. Come difenderle? In primo luogo a tavola, nutrendosi con che hanno un’azione antiossidante. Oggi la scienza ci insegna quali sono, grazie alle tabelle Orac (Oxigen Radical Absorbance Capacity) messe a punto all’Università di Boston, negli Usa, proprio per misurare il potere antiossidante dei vari vegetali. L’unità di misura Orac è la capacità di assorbimento del radicale ossigeno, una metodica che in vitro misura l’azione antiossidante di alimenti e integratori. Convenzionalmente viene utilizzato come parametro pratico dell’azione antiossidante un’. La spremuta della stessa arancia ha un’azione più efficace almeno del 10 per cento rispetto al frutto intero. Ma i “record” di protezione vengono da un bicchiere di succo d’, che vale più di sei arance, da una tazza di (valore antiossidante pari a quello di tre arance e mezzo) e dagli bolliti (una tazza di 100-150 grammi vale poco più di due arance). Minore è invece il potenziale antiossidante di mele, pesche e melone. Teniamo presente questi consigli e in generale ricordiamo che un’alimentazione equilibrata ricca di e verdura può davvero aiutarci a mantenere in salute le componenti fondamentali del nostro organismo.

News correlate

Pancia a rischio quando si ricongelano gli alimenti
Rimedi della nonna
Un tempo, quando non esistevano le attuali tecniche di conservazione dei cibi, quasi tutti gli alimenti che si...
Smagliature, così si prevengono
News
Muoversi e mangiare bene: le regole d’oro per aiutare anche la circolazione   nel mantenere gambe ...
Se l’intestino è pigro, la centrifuga non aiuta chi cerca le fibre
News
Cambio di alimentazione, nervosismo, scarsa attività fisica. Aggiungete il caldo che in questo periodo cominc...