Ciao, sono bollino!
3 Dicembre 2014

Allergia, quando l’asilo diventa un problema

allergiaasilo

Alimenti e materassi per il riposino da scegliere con cura.

Le allergie possono condizionare la frequentazione dell’ nido o della e non solo da parte dei , luoghi in cui trascorrono in media dalle quattro alle otto ore al giorno. Occorrerebbe in primo luogo avvisare gli insegnanti e il personale scolastico dell’allergia di cui il bimbo soffre, così da evitare alcuni rischi concreti per la sua salute. Tra le , particolare attenzione meritano quelle alimentari, che interessano circa il 6 per cento dei bambini in età prescolare e scolare (spesso verso alimenti come la frutta secca, il latte e le uova. I bambini allergici, soprattutto se molto piccoli, sono soggetti particolarmente a rischio, in quanto possono entrare facilmente in contatto con cibi che non possono mangiare attraverso lo scambio di alimenti da un all’altro. Attenzione poi ai lettini per il “riposino”. Se, infatti, il bimbo è allergico agli della polvere è indispensabile non solo una buona areazione degli ambienti, quindi aprire spesso le finestre per favorire il ricambio d’aria, ma anche che il materassino e il cuscino su cui riposa siano foderati con rivestimenti anti-acaro.