Ciao, sono bollino!

Allergici? Occhio ai temporali!

Tempo di lettura: 2 minuti
allergiaacqua
In questa stagione, si sa, ci vuole poco perché le condizioni meteorologiche mutino all’improvviso. E così capita che una giornata di sole venga spezzata dall’improvvisa comparsa di nubi ricche di pioggia, pronte a scaricarsi in un concerto di tuoni e fulmini. Oltre a portare l’ombrello, se soffrite di rinite allergica, legata ai tanti pollini che circolano nell’atmosfera, evitate di uscire subito dopo il temporale, quando il cielo si rasserena. C’è il rischio di andare incontro a starnuti a ripetizione e alla sensazione sgradevole di . Il motivo? I pollini sono formati da piccoli granuli invisibili e l’acqua li rompe. Quindi è più facile che questi penetrino nelle vie respiratorie, creando disturbi che per fortuna, come gli allergici sanno, possono essere contrastati grazie all’uso di farmaci da banco.