Ciao, sono bollino!

Allergici? Occhio ai temporali!

Tempo di lettura: 2 minuti
allergiaacqua
In questa stagione, si sa, ci vuole poco perché le condizioni meteorologiche mutino all’improvviso. E così capita che una giornata di sole venga spezzata dall’improvvisa comparsa di nubi ricche di pioggia, pronte a scaricarsi in un concerto di tuoni e fulmini. Oltre a portare l’ombrello, se soffrite di rinite allergica, legata ai tanti pollini che circolano nell’atmosfera, evitate di uscire subito dopo il , quando il cielo si rasserena. C’è il rischio di andare incontro a starnuti a ripetizione e alla sensazione sgradevole di . Il motivo? I pollini sono formati da piccoli granuli invisibili e l’acqua li rompe. Quindi è più facile che questi penetrino nelle vie respiratorie, creando disturbi che per fortuna, come gli allergici sanno, possono essere contrastati grazie all’uso di farmaci da banco.

News correlate

I segreti invisibili degli acari
NewsSpeciali e dossier
Rinite allergica: quando il nemico vive in casa Starnuti a ripetizione. Naso chiuso. Occhi gonfi e arrossati. ...
Il raffreddore è più forte per i solitari
AntinfiammatoriNews
Quando il naso è chiuso e gli starnuti si ripetono ad essere messo ko non è solo il nostro benessere, ma anc...
Naso chiuso? Canta che ti passa!!!
News
Cantare aiuta a liberare un gas che aiuta a ripulire le cavità del naso. Se soffrite spesso di naso chiu...