Ciao, sono bollino!

Anche aglio e cipolla in aiuto per chi soffre di vene varicose

Tempo di lettura: 4 minuti

Le sofferenze della venosa, che si acuiscono in questa stagione, non si presentano solo con le tipiche macchie blu sulle gambe; è necessario, infatti, saper cogliere fin dall’inizio i segnali di sofferenza circolatoria per poter agire preventivamente.

Quali sono questi segnali? All’inizio, anche dopo una breve passeggiata, si può avere la sensazione di gambe pesanti, talvolta si può avvertire anche un leggero dolore, simile a un crampo muscolare al polpaccio. Inoltre, all’altezza della caviglia può manifestarsi un leggero gonfiore che aumenta durante la giornata, soprattutto la sera, per poi tornare del tutto normale durante la notte, quando le gambe vengono poste in posizione orizzontale durante il sonno, facilitando il refluire del sangue verso il cuore e scaricando così le .

Non sempre però i sintomi iniziali dell’insufficienza venosa sono così precisi: possono essere presenti leggeri bruciori, una sensazione diffusa di piccole punture o scosse elettriche, così come formicolii e prurito. In ogni caso, se questi fastidi derivano da una cattiva circolazione venosa, ci sono elementi che peggiorano l’intensità dei disturbi, come il mantenimento prolungato della posizione eretta o seduta, che limita l’attività dei muscoli; il calore, che facilita l’infiammazione delle pareti venose; l’avvicinarsi del ciclo mestruale, con il conseguente squilibrio ormonale nella donna. Migliorano il quadro invece il riposo da sdraiati, gli impacchi freddi o gli idromassaggi con acqua fresca.

Fatte queste necessarie precisazioni, sarebbe bene seguire dei semplici consigli a tavola, utili per contribuire al benessere delle gambe. Questi includono soprattutto il consumo di frutta e verdura contenenti , in grado di aiutare le pareti dei vasi a irrobustirsi: sarebbe opportuno preferire i e, tra la frutta, , e altri prodotti del sottobosco, ricchi di composti in grado di rinforzare la parete dei vasi sanguigni (bioflavonoidi); inoltre, è consigliabile aromatizzare i cibi con e , che contengono particolari sostanze, come l’allicina, ad azione protettiva su vene e arterie, ma anche antiossidante e antitrombotica.

News correlate

In ufficio, occhio alle vene delle gambe!
News
Fuori fa freddo e le gambe si intirizziscono. Per questo entrare in auto e accendere il riscaldamento, puntand...
Mal di testa? Attenti agli odori!
Farmaci di automedicazioneNews
L’osmofobia è tipica di alcune forme di emicrania: attenzione in cucina. Se lei riesce a farti scoppia...
Come difendere le gengive deboli
AntinfiammatoriFarmaci di automedicazioneNews
Infiammazione profonda delle gengive provocata dai batteri presenti nella placca dentale non adeguatamente rim...