Ciao, sono bollino!

Con il neonato, “vicine vicine”

Tempo di lettura: 2 minuti
vicine

Il contatto “pelle-pelle” è davvero un toccasana, anche per la mamma

Avere subito a disposizione il proprio piccolo, anche dopo un parto cesareo, migliora di molto l’esperienza del parto da parte della donna. A dirlo è un progetto condotto negli Usa (il Quality Improvement Project), che dimostra addirittura come proprio il contatto cutaneo tra madre e figlio rappresenti un’efficace strumento per favorire l’ materno, contrastando quelle “carenze” che possono essere presenti soprattutto nella mamma sottoposta a parto cesareo. Come se non bastasse, mettere precocemente a contatto la mamma con il proprio favorisce il legame tra i due esseri e aiuta il piccolo ad attaccarsi meglio alla madre. Ancora: il contatto “pelle-pelle” riduce lo stress legato al freddo per il bimbo, lo aiuta a riposare meglio e più a lungo, favorisce l’aumento di peso e lo sviluppo del sistema nervoso. Insomma: non c’è motivo di tenere lontani mamma e bambino. E se stanno “vicini vicini” entrambi ne guadagnano come ricorda lo studio pubblicato sulla rivista Nursing for Women’s Health.

 

News correlate

“10@lode in salute” – Cittadinanzattiva premia le scuole vincitrici
News
“10@lode in salute” è il progetto nelle scuole primarie che Cittadinanzattiva porta avanti fin dal 2015, ...
Smagliature, così si prevengono
News
Muoversi e mangiare bene: le regole d’oro per aiutare anche la circolazione   nel mantenere gambe ...
Settembre in cerca di funghi, ma occhio alle zecche
News
Le giornate di sole cominciano ad alternarsi alle classiche piogge che annunciano l’arrivo dell’autunno. ...