Ciao, sono bollino!

Con il neonato, “vicine vicine”

di lettura: 2 minuti
vicine

Il contatto “-pelle” è davvero un toccasana, anche per la mamma

Avere subito a disposizione il proprio piccolo, anche dopo un parto cesareo, migliora di molto l’esperienza del parto da parte della donna. A dirlo è un progetto condotto negli Usa (il Quality Improvement Project), che dimostra addirittura come proprio il contatto cutaneo tra madre e figlio rappresenti un’efficace strumento per favorire l’allattamento materno, contrastando quelle “carenze” che possono essere presenti soprattutto nella mamma sottoposta a parto cesareo. Come se non bastasse, mettere precocemente a contatto la mamma con il proprio favorisce il legame tra i due esseri e aiuta il piccolo ad attaccarsi meglio alla madre. Ancora: il contatto “pelle-pelle” riduce lo legato al per il bimbo, lo aiuta a riposare meglio e più a lungo, favorisce l’ e lo sviluppo del . Insomma: non c’è motivo di tenere lontani mamma e bambino. E se stanno “vicini vicini” entrambi ne guadagnano come ricorda lo studio pubblicato sulla rivista Nursing for Women’s Health.