Ciao, sono bollino!

Con la fine delle vacanze ricompaiono i bruciori di stomaco

Tempo di lettura: 3 minuti

Le nostre nonne lo dicevano sempre: al ritorno dagli eccessi delle vacanze meglio una leggera per non affaticare lo e per non ritrovarsi con acidità e bruciori. Oggi la scienza conferma che, anche in questa occasione, le nostre nonne avevano ragione. Per chi soffre di difficoltà di , il rientro dalle vacanze può coincidere con la comparsa o il riacutizzarsi di questi disturbi. Con l’avvicinarsi dell’autunno, infatti, diversi fattori possono essere i responsabili della ricomparsa di questi sintomi e alcuni sono soprattutto di tipo emotivo: le giornate si fanno più brevi, fa buio presto, si ritorna alla solita routine che può risultare particolarmente stressante dopo i giorni di vacanza.

A questo si deve aggiungere una variazione sensibile delle temperature e il progressivo passaggio dal caldo al freddo: il cambiamento del clima, infatti, sembrerebbe incidere sulla secrezione di acido cloridrico da parte dello stomaco, aumentando il rischio che questo attacchi la mucosa, causando dolore. In questi casi, una dieta in bianco è forse eccessiva, ma conviene comunque limitare gli alimenti che possono risultare particolarmente lesivi per lo stomaco, come il , le bevande gassate, il cioccolato e la secca; inoltre, sarebbe meglio ridurre anche i cibi irritanti, come pepe, chiodi di garofano e senape. Per non appesantire lo stomaco conviene inoltre ridurre i piatti troppo elaborati, come sughi e fritti e, se compaiono fastidi passeggeri, ricordiamoci che i di possono fornire un valido aiuto per attenuarne i sintomi.