Ciao, sono bollino!

Contro l’alitosi lo zenzero è un ottimo alleato

Tempo di lettura: 4 minuti

Una bella o qualche , così le nostre nonne combattevano l’alito cattivo, un disturbo sempre più diffuso e dalle cause molteplici. Un ulteriore aiuto arriva anche dalla scienza: uno studio, pubblicato sul dagli scienziati dell’Università Tecnica di Monaco (Tum) e del Leibniz-Institute for Food Systems Biology, ha dimostrato infatti che lo zenzero potrebbe ufficialmente classificarsi tra i rimedi più efficaci contro l’alitosi. Gli studi degli esperti tedeschi si sono concentrati sull’effetto della saliva sul , una sostanza presente nello zenzero fresco che conferisce il tipico gusto pungente alla radice.

Stando allo studio, il gingerolo sarebbe in grado di stimolare la produzione di un particolare , presente nella saliva, che ha la capacità di annullare le sostanze maleodoranti. L’, chiamato sulfidril ossidasi 1, contribuisce a eliminare le cause che determinano l’alito cattivo, e anche il retrogusto che può rimanere in bocca dopo il consumo di bevande o alimenti molto forti come il caffè. Lo zenzero si dimostra quindi un valido alleato contro l’alito cattivo, ma rimane comunque importante comprenderne le cause.

A parte qualche caso geneticamente determinato, l’alito cattivo è da attribuirsi soprattutto alle abitudini alimentari e a carenze nell’, cause che facilitano l’infiammazione dei tessuti che circondano i denti e che possono causare varie forme di . L’alitosi è quindi determinata da una molteplicità di fattori, come ad esempio un gran numero di del che producono zolfo, la presenza di residui di cibo tra denti e gengive, la placca batterica e il tartaro che si accumula sopra e sotto le gengive, le gengiviti e le . Infine, possono entrare in gioco anche altri fattori non direttamente legati alla salute o all’igiene della bocca, come infiammazione di tonsille o adenoidi, ipersecrezioni delle cavità nasali e paranasali o problematiche gastro-intestinali.

Pertanto, è sempre importante ricorrere a una adeguata igiene orale e a una dieta sana e bilanciata, non dimenticandosi che i possono rappresentare un valido aiuto nella cura di tutti quei piccoli disturbi alla base dell’alito cattivo.

News correlate

Aria poco umida, così nasce il naso secco
News
Vi è mai capitato di svegliarvi la mattina con la sensazione di avere le narici secche? Se la risposta è pos...
E se il sole facesse dimagrire?
News
Le giornate ormai si allungano, le temperature si alzano e comincia a fare più caldo. Anche se l’inverno di...
Muoversi in inverno, quali rischi per i più piccoli?
News
Con l’arrivo del freddo muoversi per fare un’attività fisica può essere un problema, anche per i bambini...