Ciao, sono bollino!

Così la saliva protegge i denti

di lettura: < 1 minuto
denti

Una sostanza presente nella “bava” difende dagli attacchi del batterio concausa della carie.

Solo lo 0,5 per cento della saliva umana non è fatta d’acqua. Ma all’interno di questa piccola parte più densa, che magari ci dà fastidio quando la sentiamo in bocca, ci sono sostanze che possono aiutarci a difenderci dalla carie. In particolare questi composti, chiamate mucine salivari, sono utili per proteggerci dall’attacco del batterio streptococcus mutans, che tende a far formare la con il conseguente mal di denti. A definire la saliva come potenziale agente preventivo è una condotta all’Università di Harvard e al MIT di Boston, apparsa su Applied and Environmental Microbiology. Lo studio dimostra il ruolo attivo del liquido che cresce quando abbiamo appetito e magari ci disturba in alcuni casi nella difesa della dei e delle gengive. In pratica abbiamo una difesa in più, che si esercita con una sorta di “pellicola protettiva che blocca l’accesso al dente ai batteri, di cui a volte nemmeno ci accorgiamo.