Ciao, sono bollino!

Inverno, stagione di raucedine

Tempo di lettura: 3 minuti
raucedine

Con il freddo arrivano anche i cali di voce. L’automedicazione aiuta a difendersi. La può essere considerata un malanno di stagione. Quando fa più freddo e il sole stenta a fare capolino, diventa infatti più facile andare incontro a bruschi cali di voce e al classico “bruciore” in gola. Come comportarsi? L’atteggiamento cambia in base alla durata della raucedine. Quando non dura più di una settimana, di solito è figlia della . Per combatterla, oltre ai classici rimedi della “nonna” come suffumigi, bevande calde, una sciarpa intorno al collo per evitare il freddo, i farmaci di automedicazione – sotto forma di spray, compresse o sciroppi – possono essere di grande aiuto per contrastare l’infiammazione della laringe e alleviare il dolore e il bruciore. Fondamentale, in caso di raucedine, è non sforzare la voce e abituarsi ad inspirare con il naso ed espirare attraverso la bocca. La situazione cambia quando oltre al calo di voce e ad un p di laringite, sono presenti altri fastidi. Ad esempio il naso che cola, un leggero mal di testa, la difficoltà a deglutire e la . In questo caso bisogna pensare ad una vera e propria infezione virale. Che non va curata comunque con antibiotici, farmaci che solo il medico può prescrivere e che combattono i batteri e non i virus.

 

News correlate

Basta un bicchiere e…. arriva il mal di testa scritto nel Dna
AntinfiammatoriFarmaci di automedicazioneNews
Arrivano le serate d’estate e rinunciare al classico bicchiere di aperitivo all’aperto diventa un’impres...
Casa calda, ma senza esagerare!
Meteo saluteNews
Attenzione a non ricercare le alte temperature dell’estate tra le mura domestiche quando il cielo si rannuvo...
Mal di testa? Occhio al gelato
AntinfiammatoriFarmaci di automedicazioneNews
Così l’alimento simbolo della bella stagione può scatenare la cefalea: attenzione agli sbalzi! Vi è mai c...