Ciao, sono bollino!

Mal di gola? Zenzero e melograno!

Tempo di lettura: 3 minuti
mal di gola

Uno sbalzo di temperatura, l’umidità e il freddo  o un po’ di distrazione nel vestirsi uscendo di che ecco presentarsi  il mal di , spesso legato ad un’infezione virale. I sintomi di una leggera infiammazione possono essere in prima battuta contrastati attraverso divversi alimenti. Non si tratta solo del miele, come ci hanno insegnato le nostre Ad esempio, il succo di melograno può essere un valido aiuto, così come la e le (tiepide) di curcuma. Si tratta di ingredienti che possono essere somministrati attraverso i classici suffumigi, o ancora sotto forma di gargarismi oppure semplicemente ingeriti.  Più in generale, se la gola è in fiamme occorre evitare le bevande troppo calde, tanto che il classico ghiacciolo (per la gioia dei bambini) o il sorbetto sono estremamente utili per rinfrescare le fauci infiammate. Tra i frutti si consiglia la banana, che per la sua consistenza può risultare semplice da consumare. Controllando la temperatura, appare sempre valido il brodo di pollo, uno dei rimedi antinfiammatori più usati al mondo, che può aiutare anche a ripulire le oltre che dare sollievo al bruciore. Sempre per rimanere nel mondo della , lo zenzero potrebbe risultare davvero una panacea per chi fa i conti con il mal di gola. Si può assumere in forme diverse, magari come ingrediente per una tisana tiepida o tagliuzzato o ancora come ingrediente di un frappè. Lo zenzero può infatti aiutare a contrastare il dolore, rinfrescando la gola, visto che ha un’azione antinfiammatoria. Tuttavia, se il disturbo non passa e l’infiammazione è dolorosa e si accompagna anche a forte bruciore e ad altri sintomi da raffreddamento, sempre meglio fare ricorso che si conoscono per esperienza, cercando, se possibile, di riguardarsi per qualche giorno.tosse