Ciao, sono bollino!

Mal di testa: andate dal dentista!

di lettura: 4 minuti

Avete il classico cerchio alla testa che si ripresenta, apparentemente senza motivo? Tra le tante ipotesi che si possono fare per spiegare questo dolore, che può essere efficacemente combattuto con i di automedicazione ad azione antinfiammatoria e analgesica, ce n’è una che si tende a sottovalutare. Ci sono infatti forme di cefalea che nascono in bocca, o meglio nel complesso sistema di ossa e che lega la mandibola al cranio.

Il problema può così prendere il via dall’articolazione temporo-mandibolare, che lega appunto la mandibola all’osso temporale. Anche se può sembrare strano, quindi, la soluzione al mal di testa che si manifesta senza un apparente motivo può venire dall’odontoiatra, visto che la causa potrebbe essere legata al rapporto tra l’arcata dentaria superiore e quella inferiore. Il legame esistente tra i delle due arcate può essere immaginato come una sorta di ingranaggio: a specifiche sporgenze, ovvero le punte del dente, debbono corrispondere delle rientranze in modo che, a bocca chiusa, i denti superiori combacino perfettamente con quelli inferiori. Quando ciò avviene denti, ossa, e articolazioni sono in equilibrio e anche i movimenti della bocca sono normali e armonici. Ma se mancano dei denti o alcuni denti sono consumati irregolarmente, o ancora la mandibola non è in asse con la mascella, magari per la conformazione delle ossa, può capitare che si creino anomalie nelle strutture deputate alla con la conseguenza che si può andare incontro a problemi dell’articolazione temporo-mandibolare che possono appunto manifestarsi con dolori nella zona della tempia.

Spesso a questo fastidio si associano anche rumori più o meno “sinistri” quando si mangia, oltre che dolori e tensioni a livello del collo, delle spalle e, a volte, di tutta schiena. L’apparato della masticazione rappresenta, infatti, una sorta di “punto d’incontro” tra muscoli agonisti e antagonisti del capo e della schiena, e l’articolazione temporo-mandibolare è una stazione fondamentale in questo complesso legame.

E allora? Oltre a recarsi dal dentista per comprendere l’entità del problema, bisogna puntare sulla : fare attenzione alla postura, muovere regolarmente il capo e la schiena e masticare lentamente. Così anche il mal di testa che “nasce in bocca” tenderà a presentarsi con minore frequenza.