Ciao, sono bollino!
9 Novembre 2016

Il mistero dell’unghia incarnita

Il mistero dell’unghia incarnita

È un fastidio che porta infiammazione: il ricorso ai farmaci di automedicazione è utile per combatterla.
Cos’è l’? Il problema nasce in seguito alla crescita e alla penetrazione della lamina dell’unghia nella pelle che la delimita. L’alluce è il dito più frequentemente colpito. Si manifesta con dolore, arrossamento e gonfiore della cute intorno all’unghia, si può complicare con la crescita di un gettone carnoso che dal solco ungueale tende ad avanzare sull’unghia stessa. Il quadro colpisce più spesso i giovani, soprattutto se le dita sono grosse e lunghe. La principale causa è la compressione ungueale esercitata da calzature troppo strette o a punta, anche una maniera scorretta di tagliare le unghie in modo arrotondato invece che lineare può facilitare la comparsa del problema. che comportano traumi dell’alluce come il calcio la possono indurre, la risoluzione del disturbo implica il modificare alcune abitudini per facilitare la guarigione. Per esempio, è necessario usare scarpe a pianta larga e tagliare le unghie non troppo corte e mai a semicerchio. Utile è anche l’immersione del piede in acqua calda contenente un , così come sollevare l’unghia con un po’ di cotone imbevuto di da inserire sotto il suo margine libero. In caso di infiammazione può essere utile una crema antinfiammatoria da applicare localmente. Se il quadro non migliora dopo qualche giorno, meglio farsi vedere dal medico perché l’ potrebbe essere batterica. Solo nei casi più estremi la parola deve passare al chirurgo.

News correlate

Le processionarie: quella lunga fila che fa paura
9/05/2017
News
I nomi dialettali sono molti. Ma in tutta Italia sono conosciute come processionarie. Sono quegli animali, app...
La solidarietà è la migliore medicina al mondo
12/02/2016
News
Anche quest’anno Assosalute scende in campo a sostegno della Fondazione Banco Farmaceutico onlus per la XVI ...
Aiuto, il mio partner russa!
21/12/2016
News
Se il russare è occasionale, sopportiamolo, ma non sottovalutiamolo se diviene cronico.Una rumorosa maledizio...