Ciao, sono bollino!

Quando l’allergia nasce in ufficio

Tempo di lettura: 2 minuti
allergiaufficio

A volte i nemici si nascondono negli arredi e nei materiali di pulizia: meglio fare attenzione

A volte si presta una grande attenzione alle quattro mura domestiche, ma poi , e altri sintomi dell’allergia nascono in , specie per chi è allergico agli acari della polvere ma non solo. Ad esempio la presenza di poltrone che possono accumulare polvere, la moquette e altri fattori sono in grado di mettere a rischio il naso sensibile di chi è allergico. Allo stesso modo anche gli impianti di riscaldamento e condizionamento, se non adeguatamente controllati, possono ospitare allergeni che attraverso i condizionatori entrano nell’ambiente, facendo partire starnuti e naso chiuso. Il termosifone invece può rendere l’aria eccessivamente asciutta e quindi impedire l’azione di umidificazione delle vie respiratorie, facilitando l’infiammazione. Infine, sempre negli , anche alcune sostanze chimiche usate per la pulizia o emesse da strumenti come le fotocopiatrici possono peggiorare i fastidi.

News correlate

Dieci anni di legge anti-fumo
News
Era il 10 gennaio del 2005 quando in Italia entrava in vigore la legge anti-fumo, meglio conosciuta come legge...
Il naso chiuso fa perdere l’amore?
Farmaci di automedicazioneNews
Naso che cola, starnuti ripetuti, prurito. Chi pensa al raffreddore e alle diverse forme di rinite – raffred...
Quando lavorare troppo fa male
Farmaci di automedicazioneNewsStress
Attenzione al burnout: non staccare mai da lavoro può causare mal di testa, tensione muscolare, sti...