fbpx
Ciao, sono bollino!

Agosto, moglie mia non ti conosco

Agosto, moglie mia non ti conosco
Tempo di lettura: 2 minuti

Quello di oggi è un vecchio modo di dire che ricorda come d', proprio a causa delle vacanze, sia più facile lasciarsi andare a comportamenti nono poco ortodossi e non sempre di facile giustificazione. Ma per noi di Semplicemente Salute, che “tra moglie e marito non vogliamo mettere il dito” un proverbio di questo tipo rappresenta una buona occasione per fare, ancora una volta, informazione e ricordare quanto e come le malattie a trasmissione sessuale rappresentino oggi un problema da non sottovalutare e che va prevenuto. Parliamo, solo per citarne alcune, di Papilloma (HPV), HIV, Herpes genitale (HSV), Candida, batteriche come la sifilide. Queste sono, infatti, solo alcune delle MTS, sigla che sta per Malattie Sessualmente Trasmesse.

Si tratta di patologie in aumento costante, soprattutto tra i . Secondo dati recenti sarebbero circa 340 i milioni di casi nel mondo, di cui oltre 110 milioni tra i ragazzi al di sotto dei 25 anni. Si stima, infatti, che ogni anno 1 adolescente su 20 contragga una malattia a trasmissione sessuale. Numeri che tendono a salire vertiginosamente quando si parla di HIV: oltre il 50% delle nuove infezioni colpisce ogni anno giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Attorno ai 20 anni, inoltre, si registra la maggiore prevalenza di infezioni da HPV. Questi dati evidenziano, quindi, che bisogna aumentare la conoscenza e puntare sulla prevenzione. Magari anche con le vaccinazioni, come quella per la prevenzione delle infezioni da Papilloma Virus (HPV). L'infezione da HPV può essere transitoria, cioè, può durare qualche mese, o persistente, prolungandosi per anni. L'HPV è condizione necessaria perché si sviluppi il tumore dell'utero e rappresenta il principale fattore di rischio per il tumore ai genitali maschili, con 1 caso su 3. Ad associarsi all'HPV, sia nella donna sia nell'uomo, altre neoplasie: dall'88% al 94% dei tumori dell'ano, circa il 26% dei tumori della e della laringe, il 30%-50% dei tumori non melanoma della .  Ma attenzione, limitare i rischi solamente al Papilloma virus è riduttivo. Occorre conoscere questi quadri, anche perché la cura tempestiva è molto importante, perché riduce l'infettività del paziente e limita i contagi.

Purtroppo, molte di queste infezioni tendono a ricomparire nello stesso soggetto (recidive) oppure, specialmente quelle asintomatiche o che si manifestano con sintomi non ben definiti, tendono frequentemente a non essere diagnosticate o ad essere scambiate per altre malattie. Conoscere, insomma, vuol dire proteggersi, sempre e comunque e non solo in agosto.

Attraverso consigli pratici e informazioni chiare, ci dedichiamo a educare e guidare verso scelte di vita quotidiana consapevoli, promuovendo un semplice e duraturo.

Tags