Ciao, sono bollino!
26 Settembre 2017

Quel dolore al basso ventre dello sportivo

dolore ventre

Proteggersi dai traumi dello è una regola aurea per potersi dedicare nel modo migliore all’attività fisica preferita. Quando compaiono piccoli problemi come crampi, dolori, contratture e fastidi alle articolazioni i farmaci di automedicazione possono dare sollievo, insieme al riposo, e consentire di riprendere la funzionalità e la fluidità di movimento il prima possibile. Ma ci sono quadri che vanno conosciuti e sono legati agli che causano traumatismo nella zona genitale-perianale: è il caso ad esempio della cosiddetta “sindrome da intrappolamento del ” (conosciuta anche come sindrome del ). Il disturbo si manifesta con sintomi molto simili a quelli delle sindromi prostatiche, ma che necessita di una diagnosi e un trattamento specifici. Alcuni sport che richiedono improvvisi e intensi sforzi, come per esempio il sollevamento pesi, possono favorire l’insorgenza del varicocele, una patologia di frequente riscontro tra i giovani sportivi caratterizzata da una difficoltà del deflusso sanguigno dal testicolo su base congenita, spesso asintomatica e che è la principale causa di sterilità nel maschio. Uno dei mezzi più efficaci per la diagnosi tempestiva di questa malattia è la visita sportiva. Anche il dolore nell’area dei testicoli può essere correlato ad alcune attività sportive e comunque può ostacolarle. Per combatterlo, nell’immediatezza, si può ricorrere a farmaci ad azione antidolorifica  e antinfiammatoria. Se il dolore si ripresenta  o è ricorrente e di lunga durata la visita dello specialista è fondamentale.

malditesta mestruazioni