Ciao, sono bollino!

Il movimento lento aiuta a combattere lo stress

Tempo di lettura: 3 minuti

La , basata su sforzi non troppo intensi e concentrati, è ideale anche per chi non è in forma ed è utile per evitare quei piccoli fastidi a muscoli e articolazioni che possono insorgere quella volta che ci si muove troppo e non si è abituati o quando si fanno movimenti improvvisi o “sbagliati”.

A conferma del fatto che muoversi con costanza è molto importante per il a tutte le età, c’è un altro aspetto da non sottovalutare: l’attività fisica aiuta la mente a sentirsi meglio, soprattutto quando si tratta di una attività fisica “al rallentatore”. Infatti, i movimenti lenti e costanti sono preferibili nel caso in cui il proprio desiderio sia rilassarsi, combattere lo stress e ritrovare la giusta concentrazione. Questo tipo di filosofia dell’allenamento definita proprio “slow”, prevede che i tempi di svolgimento di ogni esercizio a corpo libero o ai pesi vengano raddoppiati, rallentandone però il ritmo. Il principale vantaggio consiste nel fatto che il fascio muscolare contratto consuma energia e si tonifica.

Questo metodo, utilizzato anche nell’elettrostimolazione artificiale dei muscoli, presenta però un potenziale svantaggio: è infatti al tempo stesso più probabile, a causa della più prolungata sollecitazione muscolare, che compaiano, specie in una fase iniziale, quando ancora il corpo non è abituato a muoversi, sintomatologie dolorose, comunque trattabili con , efficaci per il controllo del e dell’. L’importante è non dimenticare quanto muoversi rispettando le caratteristiche e le esigenze di ognuno sia un toccasana per la salute anche dal punto di vista psicologico e quanto allenare il corpo sia importante per far rilassare la mente.

News correlate

Chi fa scarpetta si protegge dall’ictus
AlimentazioneNews
“Recuperare” con il pane l’olio extravergine d’oliva nel piatto aiuta a proteggere il cervello Che sia...
Quando la testa gira
NewsSpeciali e dossierStress
Sin da piccoli….in cerca di equilibrio!  Fa ridere vero? Il bebè che tenta di stare in piedi è davver...
Un “canarino” per lo stomaco che brucia
Rimedi della nonna
Le grandi abbuffate natalizie sono lontane e si è ritornati da tempo ai ritmi quotidiani. Ma per lo stomaco s...