Ciao, sono bollino!

Quanto bene in una noce…

Tempo di lettura: 2 minuti
Quanto bene in una noce

Uno studio pubblicato su Journal of Medicinal Food, chiarisce come mai le noci possano offrire un aiuto nel contrastare l’aumento di volume del tumore della prostata. Il segreto, secondo la ricerca condotta all’Università Davis in California, non sarebbe nascosto negli Omega-3, acidi grassi che proteggono il cuore, ma in altri composti. In particolare, pur se non si riesce a comprendere con esattezza quali siano i segreti nascosti nel gheriglio di noce, secondo gli studiosi l’azione protettiva nei confronti del tumore della prostata sarebbe da correlare alla presenza di , zinco, magnesio e selenio. Certo è che inserire le noci nella dieta quotidiana, oltre a soddisfare il palato, sembra offrire benefici utili per la salute: ed è proprio a questi frutti che si debbono alcuni effetti positivi sui sistemi ormonali responsabili della crescita del cancro. È il caso, ad esempio, dell’azione sul Fattore di crescita IGF-1, che appare implicato sia nel tumore della prostata che in quello della mammella. Senza dimenticare che è da tempo riconosciuto che un moderato consumo di noci ha un effetto positivo anche nel tenere sotto controllo il , grazie alla presenza degli acidi grassi buoni.

Nell’ambito di una corretta alimentazione le noci sono quindi un toccasana!