Ciao, sono bollino!

Runners a rischio di allergia

Tempo di lettura: 2 minuti
Runners a rischio di allergia
Che l’ sia un toccasana per la salute, specie se svolta in modo regolare e a tutte le età, è ormai certo. Meno semplice è scegliere l’attività fisica più indicata per ogni singolo caso, considerando che per chi soffre di allergia ai pollini una corsa per ridare tono ai muscoli si può trasformare in una vera e propria “odissea” a causa dei i . Il consiglio, per chi proprio non vuole rinunciare al movimento all’aperto, è semplice. Non scegliete la pausa pranzo per la vostra mezz’ora di jogging quotidiano, perché in questo momento della giornata la concentrazione pollinica rischia di raggiungere i livelli massimi. Meglio invece alzarsi di buon’ora e fare la classica corsetta la mattina presto, per non avere problemi di naso chiuso, starnuti a ripetizione, occhi arrossati e difficoltà respiratorie. Buona norma è anche proteggere gli occhi e il naso e cercare di gestire i sintomi attraverso un uso corretto di farmaci antistaminici. Senza dimenticare che esiste sempre la palestra!