Ciao, sono bollino!
13 Marzo 2020

In attesa di potere di nuovo passeggiare nei parchi…

Tempo di lettura: 2 minuti

Un tempo, quando si era giù di morale o non si era al massimo della forma fisica, si proponeva un rimedio naturale estremamente semplice: fare una passeggiata sotto gli alberi per ascoltare il frusciare delle foglie e per ritrovare il attraverso il contatto con la .

Oggi la scienza conferma che le nostre nonne non avevano certo torto, tanto che lo stile di vita giapponese, fortemente legato al verde dei parchi e dei giardini, viene considerato un modello per ritrovare il benessere, sia fisico che mentale. Uno studio dimostra che muoversi all’interno di piccoli/grandi parchi cittadini, specie in questo periodo di rinascita della natura, può avere un effetto protettivo contro la .

Questa sana abitudine, che viene chiamata , ovvero bagno nei boschi, è stata riconosciuta come un vero toccasana per la salute. Secondo una ricerca pubblicata su da Ralf Buckley della , in Australia, grazie ai parchi urbani si potrebbero avere impatti positivi anche sulla spesa sanitaria perché potrebbero diminuire i costi legati alla cura della e all’eccesso di peso, con le relative complicazioni. Le nostre nonne, ancora una volta, avevano ragione.

News correlate

Buon riposo, dopo il pranzo, ma senza esagerare!
10/11/2016
News
La pennichella aiuta la digestione e la ripresa dell’attività cerebrale, ma non deve prolungarsi troppo.Per...
Per gli sportivi, attenti agli all’eccesso di sforzo … e al cibo!
14/11/2019
News
Prima di tutto, attenzione ai piccoli traumi. E’ questo il consiglio che si deve fornire a chi, anche quando...
Il mistero del dolore
11/05/2016
DoloreNewsSpeciali e dossier
Ci fa soffrire, ma normalmente è un segnalatore affidabile che qualcosa non funziona. Ed anche se ci disturba...