Ciao, sono bollino!

Stress che viene, mal di testa che trovi

Tempo di lettura: 2 minuti

Lo stress emotivo dovuto, per esempio, al lavoro o alle interrogazioni scolastiche può indurre alla comparsa della cosiddetta cefalea tensiva. Questa forma di mal di testa è la più comune nella popolazione, poiché può interessare allo stesso modo uomini e donne di tutte le età e vede proprio nello stress, fisico e mentale, il suo fattore scatenante.

Esistono vari livelli di cefalea tensiva, che variano da una lieve sensazione di fastidio fino a veri e propri dolori che possono manifestarsi nell’arco della giornata, con tendenza ad aggravarsi verso sera. Nel caso di sintomi occasionali, la cefalea può essere trattata con farmaci di automedicazione come il paracetamolo o con antinfiammatori non steroidei, i FANS, ma occorre ricordare la sua origine somatica e quindi sarebbe preferibile limitare situazioni stressanti che possano indurla. e distrazione sono infatti ottimi alleati per ridurre per qualche tempo lo stress e sono anche un ottimo strumento preventivo. La cefalea si manifesta quando la situazione di stress persiste nel tempo ed è quindi importante il modo in cui lo affrontiamo, nonché i nostri stili di vita. In particolare è consigliabile praticare , adottare una dieta sana e dedicarsi alla meditazione.