Ciao, sono bollino!
25 Aprile 2019

Aiuto, mi bruciano gli occhi

Aiuto mi bruciano gli occhi
Quando si pensa alle allergie, il pensiero corre subito al naso chiuso, agli starnuti a ripetizione, alla pelle che si arrossa, alla pancia che soffre. E ci si dimentica che anche l’occhio “vuole” la sua parte. Diventa rosso, lacrima facilmente, brucia e mal sopporta la luce. Anche se, indipendentemente dai sintomi delle riniti allergiche di , la colpa della sofferenza degli occhi – secchezza, bruciore, fotofobia – può essere data anche all’eccessiva permanenza di fronte allo schermo dei dispositivi elettronici, soprattutto se si è allergici, in questo periodo dell’anno gli occhi possono essere colpiti dai sintomi tipici della congiuntivite che si associa, normalmente al quadro sintomatologico delle allergie respiratorie. Per questo bisogna correre ai ripari ricordando che  gli elementi esterni possono giocare un ruolo importante nell’aggravare la sintomatologia. La luce, l’aria condizionata, il vento o la polvere possono infatti accentuare i disturbi oculari che le allergie respiratorie portano con sé. Questo accade perché la superficie dell’occhio è direttamente esposta all’ambiente esterno e quindi all’azione di tutti gli agenti atmosferici potenzialmente irritanti tra cui anche i componenti dei gas di scarico delle auto o il fumo voluttuario domiciliare, agenti inquinanti che determinano un aumento di tutte le manifestazioni cliniche dell’irritazione/infiammazione, facilitando per altro, il compito dell’allergia. La risposta difensiva  si traduce clinicamente nell’ ”occhio rosso” che è uno dei  primi segni di allarme oculare, espressione di una infiammazione in atto. I farmaci di automedicazione ad azione antisettica, decongestionante e antinfiammatoria possono essere di grande aiuto in questo senso. Se tuttavia la congiuntivite non è associata ad una manifestazione allergica e/o la sintomatologia non regredisce o peggiora dopo qualche giorno, bisogna rivolgersi al medico per una valutazione clinica per comprendere meglio la natura del quadro sintomatologico che potrebbe essere, ad esempio, di origine batterica. Ad ogni modo, proprio perché sono numerosi i potenziali nemici dei nostri occhi,  dagli agenti esterni, alle allergie fino ai virus e ai batteri, è sempre bene prendersene cura proteggendoli, ad esempio, con occhiali da sole avvolgenti ed evitando l’eccessiva esposizione agli schermi.

News correlate

Pelle in salute anche con la brutta stagione: attenzione al freddo e all’umidità!
4/11/2019
Speciali e dossier
L’inverno è spesso sinonimo di influenza e sintomi da raffreddamento ma è importante non sottovalutare tut...
Quando l’inquinamento può nascere dalla natura
7/01/2019
Farmaci di automedicazioneNews
Mal di gola. Tosse. Sensazione di respiro che manca. Infiammazioni delle vie respiratorie. Sono tanti i proble...
Caro, ma come ti sei fatto la barba?
16/05/2018
AntinfiammatoriFarmaci di automedicazioneNews
Apparentemente rasarsi sembra una delle cose più semplici del mondo. Ma a volte può trasformarsi in un picco...