Ciao, sono bollino!

Così il movimento “giusto” contrasta il mal di schiena

L'importanza delle buone abitudini

Tempo di lettura: 5 minuti

L’importante, in questo senso è “conoscere” il proprio per capire di che tipo è il mal di schiena che ci attanaglia: l’intensità e la permanenza dei sintomi (i vanno assunti solamente per brevi periodi ma se il persiste occorre consultare il medico), l’attenzione alle posizioni che rendono meno tollerabile il (ci sono persone che non riescono a stare sedute, altre che non possono camminare normalmente e altre ancora che presentano il soprattutto da sdraiate) e, ovviamente le nostre particolari condizioni emotive (ansia e stress, come visto possono peggiorare il quadro) debbono aiutare a guidare l’approccio. E poi, fate attenzione a non rimanere immobili troppo a lungo: anche se, in caso di mal di schiena, è meglio, a volte, riposare qualche giorno, in generale muoversi è un toccasana perché per funzionare al meglio i devono essere tenuti in allenamento ed esercitati.

News correlate

Contro l’alitosi lo zenzero è un ottimo alleato
Rimedi della nonna
L'importanza delle buone abitudini IntroduzioneLa pressione sulla colonna vertebralel'origine del doloreL'impo...
Vacanze in montagna o al mare? Attenti ai contatti pericolosi!
News
L'importanza delle buone abitudini IntroduzioneLa pressione sulla colonna vertebralel'origine del doloreL'impo...
Quando il gusto è malato: il segreto dell’ageusia
La salute vien sapendo
L'importanza delle buone abitudini IntroduzioneLa pressione sulla colonna vertebralel'origine del doloreL'impo...