Ciao, sono bollino!

Vi sentite giù? Provate a tirarvi su con il cioccolato!

Tempo di lettura: 3 minuti
tirati su col ciccolato

Un tempo era il premio per i bambini che erano stati buoni, e certo non si pensava che potesse diventare un possibile aiuto per chi si sentiva particolarmente giù di tono e preda della , che in questo periodo si manifesta complice l’accorciamento delle giornate e la ripresa completa degli impegni dopo il relax delle vacanze. Ma oggi la scienza ci offre una possibile, nuova “missione per il cioccolato, in particolare per quello fondente. Addirittura esiste una ricerca che sembra mettere in correlazione il consumo regolare di un quadretto di cioccolato fondente (almeno tre volte la settimana) con un miglioramento di un quadro patologico vero e proprio, la sindrome da cronica. La ricerca è apparsa sulla rivista scientifica Nutrition Journal ed è stato condotta nel Regno Unito, all’Università di Hull. La possibilità di questo effetto sarebbe da collegare all’azione euforizzante e antidepressiva del cioccolato, che contiene sostanze capaci di stimolare il sistema nervoso e mantenerlo efficace come la teobromina e un pizzico di caffeina. Il consumo di cioccolato può rappresentare, quindi, una soluzione efficace per l’ passeggera. Da consumare con moderazione per preservare la forma ed evitare che un consumo eccessivo, caso mai in momenti della giornata sbagliati, come il dopo cena, possano stimolare troppo il sistema nervoso compromettendo il riposo.Tutti i misteri del cioccolato

News correlate

Per perdere peso, niente TV in camera!
AlimentazioneFarmaci di automedicazioneNews
Per qualcuno ferie fa rima con “remise en forme”. Si approfitta delle vacanze per mangiare meglio e metter...
Così le ghiandole segnalano un’infiammazione
News
Per le mamme, quando “vengono allo scoperto” in un bambino, possono essere motivo di ansia. Sono piccole ...
Contro lo stress da rientro, movimento e alimentazione “giusta”
NewsStress
Solo qualche settimana fa sguazzavamo felici tra le onde del mare o ci addentravamo nei sentieri di montagna, ...